Le scuole

Scuola Polo Formazione

Registro elettronico

Calendario

News dalle reti

Archivio del sito Ragazzi del Fiume

CHE TEMPO FARÀ?

osmer 1A-BArticolo a cura di Cinzia e Francesca – redazione RDF della classe 1^ B della Sc. Sec. di Premariacco
Il giorno 4 aprile 2016 le classi prime della Scuola secondaria di Premariacco sono state in visita all’OSMER (OSservatorio MEteorologico Regionale) a Visco per capire come si fanno le previsioni del tempo.
Gli alunni sono stati accolti da Massimo Centore, un esperto che ha spiegato loro che l’OSMER è un’agenzia che lavora nell’ARPA (Agenzia Regionale Protezione Ambientale) e che la meteorologia si occupa di quello che succede nell’aria nell’immediato, invece la climatologia è la raccolta di osservazioni di almeno 30 anni. Gli ambiti di attività dell’OSMER comprendono l’osservazione, che si basa sulla misurazione di varie grandezze meteo e sul monitoraggio con stazioni, radar, sonde e altro, la comprensione dei dati attraverso formule matematiche, la previsione con l’elaborazione e l’applicazione delle previsioni regionali, la diffusione di informazioni e prodotti attraverso i media.
L’OSMER acquisisce i dati con le stazioni meteorologiche, circa una trentina, disposte su tutto il territorio regionale, con il radar di Fossalon di Grado, che “vede” le nubi presenti fino a 120 km utilizzando micronde che rimbalzano sulle nubi stesse, , con la rete di pannelli rilevatori della grandine, con i rilevatori di fulmini, 3 in tutta la regione, con le radiosonde e i satelliti.
Gli alunni hanno scoperto che il Friuli Venezia Giulia è una delle regioni più piovose e grandinigene in Europa. Hanno potuto osservare diverse strumentazioni come le stazioni meccaniche che attraverso opportuni sensori misuravano temperatura, umidità e pressione, oggi sostituite da stazioni meteo elettroniche, più precise e che necessitano di minor manutenzione. Hanno potuto scoprire come si può creare una nuvola in bottiglia e come una semplice pigna può funzionare da igrometro. Hanno visitato la sala meteo, una piccola stanza con tantissimi computer in cui si vede e si prevede il tempo meteorologico.
Quest’uscita è stata importante per loro per capire quanto è interessante ma difficile fare previsioni del tempo.