Le scuole

Scuola Polo Formazione

Registro elettronico

Calendario

News dalle reti

Archivio del sito Ragazzi del Fiume

COLORE, FORMA, SPAZIO E LUCE: L’INSIEME CHE CREA UN’ARMONIA

giottoE’ il tema del concorso nazionale 2018/19 che Fila S.p.A. dedica quest’anno alle scuole infanzia e primarie e al quale la Scuola Infanzia di Remanzacco ha deciso di partecipare con un elaborato realizzato da alcuni bambini delle sezioni grandi e piccoli.

L’insegnante ha scelto alcune foto di boschi ritratti in momenti diversi del giorno e dell’anno, proiettate e presentate ai bambini in varie occasioni durante le quali si sono osservate le diverse caratteristiche degli alberi (forma, colore, fogliame, altezza, ecc.) e del sottobosco, le differenze dovute alle stagionalità, gli effetti cromatici e le zone d’ombra o illuminate dovuti al passaggio della luce solare tra gli alberi.

I bambini sono stati invitati inizialmente ad esprimere le proprie emozioni osservando le diverse fotografie: sono emerse così espressioni come “pace…tranquillità…silenzio….” ma anche “il bosco del lupo…se c’è il lupo mi arrampico sull’albero…”: l’insegnante ha ripreso le espressioni dei bambini ponendole in relazione alle differenze tra le varie immagini (immagini in piena luce solare, immagini piene di colori, immagini buie, ecc.) e facendo notare ai bambini come le nostre emozioni cambiano (gioia, paura,…) se l’immagine è luminosa o buia, se il bosco è colorato o spoglio, ecc.

I bambini sono quindi stati invitati a individuare nelle fotografie gli indicatori che ci trasmettono armonia, serenità, calma: principalmente è emerso che una disposizione ordinata degli alberi (“sono tutti in fila”), l’assenza di alberi spezzati o a terra, la presenza di foglie colorate o di fiori nel sottobosco e, soprattutto, una luce solare calda, rappresentano per i bambini elementi preferenziali per un vissuto armonioso e felice in relazione alle immagini. L’insegnante ha quindi portato l’attenzione sulle caratteristiche, osservabili nelle immagini, di equilibrio, di semplicità, di uguaglianza proprie degli alberi di alcune fotografie e di luminosità e presenza di colori di alcuni boschi rispetto ad altri, ponendo tali osservazioni in relazione a quanto espresso da ogni bambino.

La fase successiva ha visto la scelta del bosco da riprodurre graficamente, il disegno delle betulle ed i successivi passaggi di coloritura e tratteggio delle tipiche macchie e linee nere. Le betulle sono poi state ritagliate e incollate (osservando i criteri di profondità che la fotografia dimostra) sullo sfondo precedentemente realizzato con due tecniche: colore a tempera e spugne per il cielo, colori a cera e china per il sottobosco. 

Sempre con colori a cera e china sono state colorate le sagome delle foglie, poi ritagliate e, infine, incollate dai bambini piccoli nel sottobosco. 

Decisamente attraenti per la scuola saranno i premi assegnati da Fila se l’elaborato risulterà tra quelli selezionati dalla giuria: in caso contrario l’elaborato sarà pubblicato sul sito www.lamatitadelleidee.it dove chiunque potrà registrarsi e votarlo per la sezione “Premio del pubblico” che omaggerà la scuola di una ricca fornitura di materiale per laboratori artistici. Vi terremo informati!

In ogni caso l’esperienza è stata indubbiamente già premiante di per sé, offrendo ai bambini l’occasione per un percorso di osservazione e meraviglia per la bellezza della natura, di espressività e creatività artistica, di esplorazione di nuove tecniche pittoriche e di collaborazione alla realizzazione di un lavoro di gruppo.

Anna Guarneri, insegnante